F1: addio Alonso, benvenuto Vettel

La nuova era Ferrari-Vettel
La nuova era Ferrari-Vettel

Grande scossa in casa Ferrari: dopo le dimissioni del team principal Domenicali e del presidente Montezemolo, terminerà a fine stagione anche l’era in F1 di Ferrari-Alonso. Il pilota spagnolo ha completato oltre 80 GP con la rossa, raggiungendo (per ora) 44 podi, sfiorando più volte il titolo mondiale.

Già con l’arrivo del nuovo presidente Marchionne si prospettava una totale riorganizzazione interna. Quindi altri 2/3 anni di attesa prima di poter vincere il prossimo titolo mondiale di F1. La priorità di Alonso invece, trovandosi in ottima forma, è  quella di vincere il più presto possibile il prossimo titolo mondiale, da qui la spaccatura fra le due parti. Sembra che ormai Fernando Alonso sia diretto verso Woking in casa McLaren, motorizzata Honda.

Piccolo conforto: arriverà nientemeno che Sebastian Vettel, il pilota incontrastato degli ultimi anni. Ben 4 titoli mondiali di fila. Ormai il tedesco soffriva troppo la concorrenza di Ricciardo, quindi trova nella Scuderia Ferrari nuove motivazioni, opportunità di crescita e, chiaramente, ad un bell’aumento di stipendio (si prospetta che arrivi a 20 milioni contro i 16 che percepiva alla Red Bull). Probabilmente la Red Bull lo sostituirà con Kvyat.

Per i prossimi mesi ci dovremo abituare a vedere Vettel in rosso, magari a rincorrere qualche record.

© riproduzione riservata

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 2 Average: 5]
Tags:,