Osservatorio Agcom: rete fissa, mobile & co. | hitech-sport.com

Osservatorio Agcom: rete fissa, mobile & co.

agcom-hitech-sport
Agcom

L’Autorità per le garanzie nelle telecomunicazioni (Agcom) fa il punto della situazione.

Di seguito la situazione generale a dicembre 2014 rispetto a dicembre 2013 della rete fissa, mobile, il ranking dei siti internet più visitati e delle stazioni radiofoniche più ascoltate.

Inoltre il confronto dell’utente italiano contro la media europea.

Quote di mercato della rete fissa:

  1. Telecom Italia: 60,7% (-1,9%)
  2. Wind Infostrada: 13,2% (-0,2%)
  3. Fastweb: 10,3% (+0,9%)
  4. Vodafone: 9,7% (+0,3%)
  5. Tiscali: 2% (dato rimasto invariato)
  6. BT Italia: 0,4% (+0,1%)
  7. Altri: 3,7% (+0,8%)

Quote di mercato del broadband:

  1. Telecom Italia: 48,1% (-1,3%)
  2. Wind Infostrada: 15,4% (-0,3%)
  3. Fastweb: 14,4% (+0,6%)
  4. Vodafone: 12,3% (+0,5%)
  5. Tiscali: 3,4% (-0,3%)
  6. BT Italia: 0,4% (+0,1%)
  7. Altri: 6,3% (+0,8%)

Accessi broadband per velocità:

  1. Tra 2 e 10 Mbps: 70% (-3,3%)
  2. Oltre 10 Mbps: 22% (+5,2%)
  3. Meno di 2 Mbps: 8% (-1,8%)

Linee mobili:

  1. Tim: 32,2% (dato rimasto invariato)
  2. Vodafone: 27,1% (-2,3%)
  3. Wind: 22,9% (-0,1%)
  4. H3G: 10,7% (+0,7%)
  5. MVNO (operatori virtuali): 7,1% (+1,8%)

Sim residenziali/Business:

  1. Tim: 27,6% (-0,1%) / 58,8% (-3,2%)
  2. Vodafone: 27,2% (-2,5%) / 26,1% (-1,2%)
  3. Wind: 25,9% (-0,4%) / 6% (+4,4%)
  4. H3G: 11,6% (+0,9%) / 5,5% (-0,3%)
  5. MVNO (operatori virtuali): 7,8% (+2,1%) / 3,5% (+0,3%)

Sim prepagate/in abbonamento:

  1. Tim: 29,1% (-0,5%) / 44,4% (+1,6%)
  2. Vodafone: 27,6% (-2,2%) / 24,8% (-2,9%)
  3. Wind: 26,7% (+0,1%) / 7,9% (-0,5%)
  4. H3G: 8,1% (+0,2%) / 20,7% (+2,2%)
  5. MVNO (operatori virtuali): 8,4% (+2,3%) / 2% (-0,4%)

Ranking dei siti internet più visitati in Italia

(Confronto gennaio 2015 con gennaio 2014 + percentuale di utenti attivi che hanno visitato un sito o utilizzato un’applicazione):

  1. Google (posizione rimasta invariata): 94,9%
  2. Facebook (posizione rimasta invariata): 83,2%
  3. Microsoft (posizione rimasta invariata): 75,2%
  4. Banzai (+2): 64,3%
  5. Yahoo (posizione rimasta invariata): 61,6%
  6. Amazon (+3): 60,4%
  7. WhatsApp (+4): 60,3%
  8. Wikimedia Foundation (-1): 59,9%
  9. Ebay (-1): 54,6%
  10. Gruppo Espresso (posizione rimasta invariata): 51,6%
  11. RCS Media Group (+1): 46%
  12. Mediaset (+1): 45,9%
  13. Triboo (+1): 37,3%
  14. Trilud (+13): 34,4%
  15. Subito.it (+6): 34,2%
  16. Seat pagine gialle (+2): 34%
  17. Telecom Italia (-1): 33,6%
  18. ilMeteo (-3): 32%
  19. Groupon Inc. (posizione rimasta invariata): 31,6%
  20. Twitter (posizione rimasta invariata): 31,6%

Ranking delle stazioni radiofoniche più ascoltate in Italia

(Confronto tra 2014 e 2013 + percentuale degli ascoltatori totali):

  1. RTL 102.5 (posizione rimasta invariata): 19,7%
  2. Radio Deejay (posizione rimasta invariata): 13,3%
  3. RDS 100% Grandi Successi (+1): 13,3%
  4. Radio Italia “Solomusicaitaliana” (+1): 13,2%
  5. Radio 105 (-2): 12,9%
  6. Rai Radio 1 (posizione rimasta invariata): 11,6%
  7. Rai Radio 2 (posizione rimasta invariata): 8,2%
  8. Virgin Radio (posizione rimasta invariata): 6,7%
  9. Radio 24 – Il sole 24 ore (posizione rimasta invariata): 5,8%
  10. Radio Kiss Kiss (posizione rimasta invariata): 5,1%
  11. Radio Capital (+2): 5,1%
  12. M2O (posizione rimasta invariata): 5%
  13. Radio R101 (-2): 4,9%
  14. Rai Radio 3 (+1): 3,8%
  15. Radio Maria (-1): 3,8%
  16. RMC – Radio Monte Carlo (+2): 3,5%

Gli italiani e internet

Sempre su Agcom, troviamo un altro dato importante: il confronto diretto tra l’internatuta italiano e quello europeo:

1) E-Commerce (% di utenti che hanno acquistato nell’ultimo trimestre – ultimo aggiornamento 13/03/15):

  1. Regno Unito: 72%
  2. Germania: 61%
  3. Francia: 49%
  4. Media EU28: 41%
  5. Spagna: 28%
  6. Italia: 15%

2) Diffusione internet (% di famiglie con accesso a internet – ultimo aggiornamento 16/12/14):

  1. Regno Unito: 90%
  2. Germania: 89%
  3. Francia: 83%
  4. Media EU28: 81%
  5. Spagna: 74%
  6. Italia: 73%

3) Navigazione internet (% di utenti che accedono a internet almeno una volta alla settimana – aggiornamento 16/12/14):

  1. Regno Unito: 89%
  2. Germania: 82%
  3. Francia: 80%
  4. Media EU28: 75%
  5. Spagna: 71%
  6. Italia: 59%

4) Lavoro (i lavoratori italiani navigano meno del web):

  1. Regno Unito: 54%
  2. Germania: 52%
  3. Francia: 51%
  4. Media EU28: 48%
  5. Spagna: 47%
  6. Italia: 39%

5) Conoscenza (% di utenti che non hanno mai navigato in internet):

  1. Italia: 32%
  2. Spagna: 21%
  3. Media EU28: 18%
  4. Francia: 12%
  5. Germania: 11%
  6. Regno Unito: 6%

 

Fonte: Agcom

La strada è ancora lunga…

© riproduzione riservata

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 3 Average: 5]