Differenza tra Linux e Windows

differenza linux windows

Qual è la differenza tra Linux e Windows? Quali sono le principali differenze tra i due sistemi operativi? Di seguito abbiamo cercato di stilare una lista in modo da rendere subito l’idea. Anticipiamo che ogni sistema operativo ha vantaggi e svantaggi.

Gamma di programmi

Le applicazioni che si usano su Linux e Windows possono essere diverse e in base alla popolarità disponibili solo per uno o per l’altro sistema operativo. Windows presenta molte più varietà commerciali. Trovare un programma per Windows è molto più semplice, poiché la maggior parte dei produttori di software realizzano programmi principalmente per Windows. Di conseguenza per Linux sono presenti molto meno programmi. Per rendere l’idea per Linux ad esempio quasi non esistono giochi.

Hardware

Un’altra differenza tra Linux e Windows sta nel tipo di hardware che viene utilizzato. Linux è in grado di funzionare su molte piattaforme hardware con processori e schede diverse. Al contrario di Windows, Linux gira senza problemi anche su molti computer vecchi.

Disponibilità driver

Per far funzionare alcuni dispositivi – quali ad esempio stampanti, scanner, ecc. – per Linux ci sarà bisogno di driver specifici mentre per Windows questi dispositivi saranno quasi tutti compatibili. Si tratta di uno svantaggio per gli utenti che utilizzano Linux in quando in alcuni casi dovranno cercare il driver di cui necessitano.

Sicurezza e virus

Per quanto riguarda la sicurezza Linux è un passo avanti rispetto a Windows. Windows ha numerose falle di sicurezza. In Window ad esempio virus, spyware e malware in generale hanno la capacità di eseguirsi da soli (file .EXE). Per questo motivo su Windows è importante utilizzare programmi chiamati antivirus al fine di limitare le possibilità che il computer possa infettarsi da un malware.

Windows vs Linux

Microsoft Windowsintrodotto nel 1985 da Bill Gates – è il sistema operativo più diffuso nei computer. La maggior parte delle persone è abituata a utilizzare Windows perché intuitivo, visto il suo approccio orientato all’utente. L’utente di Windows è l’utente medio che, a differenza dell’utente Linux, non dispone di conoscenze informatiche approfondite. Linux le cui origini risalgono agli anni 60, è un software open source. Windows, invece, è un sistema chiuso. Linux – rispetto a Windows – in alcuni casi non presenta un’interfaccia grafica di facile comprensione. Infatti, mentre in Windows generalmente non si utilizza il prompt dei comandi, in Linux alcune applicazioni possono essere eseguite solamente tramite terminale (detto anche prompt dei comandi). L’utilizzo di righe di comando in Linux si da per scontato. I sostenitori di Linux ne apprezzano soprattutto la stabilità e flessibilità. Mentre in Windows alcune impostazioni sono per così dire nascoste (così da visualizzare solo le impostazioni più importanti e agevolare gli utenti), in Linux è tutto visibile e pubblico (consentendo una gestione molto flessibile del sistema).  

promt comandi linux

Riassumendo

Windows è più adatto per principianti, ha un’ampia gamma di programmi, supporta numerosi driver e per utilizzarlo è necessaria una licenza (che bisogna quindi comprare). Tra gli svantaggi menzioniamo nuovamente il pericolo di virus e malware. Linux essendo open source è prevalentemente gratuito, è molto stabile, altamente configurabile. Tra gli svantaggi menzioniamo nuovamente una ridotta gamma di programmi e le alte barriere di accesso per gli utenti meno esperti.

© riproduzione riservata

Ti è piaciuto l'articolo?
[Total: 1 Average: 5]